Vanuatu: un arcipelago di 82 isole, abitato da poco piu' di 200 mila persone, purtroppo noto alle cronache solo per cicloni e perchè avamposto del cambiamento climatico che rischia di rimanere sommerso dall'Oceano. Vittime del blackbirding, il rapimento di uomini e donne ridotti in schiavitu' in Australia, poi colonizzati da Inglesi e Francesi, quindi occupati dagli Stati Uniti nella seconda guerra mondiale con basi militari, gli abitanti di Vanuatu sono riusciti negli anni a mantenere viva e a difendere una cultura unica e preziosa.

Vanuatu: un arcipelago di 82 isole, abitato da poco piu' di 200 mila persone, purtroppo noto alle cronache solo per cicloni e perchè avamposto del cambiamento climatico che rischia di rimanere sommerso dall'Oceano. Vittime del blackbirding, il rapimento di uomini e donne ridotti in schiavitu' in Australia, poi colonizzati da Inglesi e Francesi, quindi occupati dagli Stati Uniti nella seconda guerra mondiale con basi militari, gli abitanti di Vanuatu sono riusciti negli anni a mantenere viva e a difendere una cultura unica e preziosa.

 Il Bishlama, la lingua ufficiale del paese, racchiude la semplicita' e la visione di un popolo che resiste: non esiste condizionale, solo presente, passato e futuro. E' un'economia dei sentimenti, quella che muove la vita quotidiana, fatta di gesti di cura ed essenzialita'.   Oltre il vento  è un progetto che vuole raccontare un paese attraverso alcuni volti delle persone che lo abitano, perchè Vanuatu non sia solo una costa lungo la barriera corallina, un punto nella mappa a rischio di sparizione a causa del cambiamento climatico, ma possa essere conosciuto per la ricchezza e varietà culturale.

Il Bishlama, la lingua ufficiale del paese, racchiude la semplicita' e la visione di un popolo che resiste: non esiste condizionale, solo presente, passato e futuro. E' un'economia dei sentimenti, quella che muove la vita quotidiana, fatta di gesti di cura ed essenzialita'.

Oltre il vento è un progetto che vuole raccontare un paese attraverso alcuni volti delle persone che lo abitano, perchè Vanuatu non sia solo una costa lungo la barriera corallina, un punto nella mappa a rischio di sparizione a causa del cambiamento climatico, ma possa essere conosciuto per la ricchezza e varietà culturale.

oltre il vento-13.jpg
oltre il vento-14.jpg
oltre il vento-15.jpg
oltre il vento-16.jpg
oltre il vento-18.jpg
oltre il vento-19.jpg
living simple-16.jpg
oltre il vento-20.jpg
oltre il vento-21.jpg
oltre il vento-22.jpg
oltre il vento-23.jpg
oltre il vento-24.jpg
oltre il vento-25.jpg
oltre il vento-26.jpg
oltre il vento-27.jpg
oltre il vento-28.jpg
living simple-1.jpg
living simple-11.jpg
oltre il vento-29.jpg
 Vanuatu: un arcipelago di 82 isole, abitato da poco piu' di 200 mila persone, purtroppo noto alle cronache solo per cicloni e perchè avamposto del cambiamento climatico che rischia di rimanere sommerso dall'Oceano. Vittime del blackbirding, il rapimento di uomini e donne ridotti in schiavitu' in Australia, poi colonizzati da Inglesi e Francesi, quindi occupati dagli Stati Uniti nella seconda guerra mondiale con basi militari, gli abitanti di Vanuatu sono riusciti negli anni a mantenere viva e a difendere una cultura unica e preziosa.
 Il Bishlama, la lingua ufficiale del paese, racchiude la semplicita' e la visione di un popolo che resiste: non esiste condizionale, solo presente, passato e futuro. E' un'economia dei sentimenti, quella che muove la vita quotidiana, fatta di gesti di cura ed essenzialita'.   Oltre il vento  è un progetto che vuole raccontare un paese attraverso alcuni volti delle persone che lo abitano, perchè Vanuatu non sia solo una costa lungo la barriera corallina, un punto nella mappa a rischio di sparizione a causa del cambiamento climatico, ma possa essere conosciuto per la ricchezza e varietà culturale.
oltre il vento-13.jpg
oltre il vento-14.jpg
oltre il vento-15.jpg
oltre il vento-16.jpg
oltre il vento-18.jpg
oltre il vento-19.jpg
living simple-16.jpg
oltre il vento-20.jpg
oltre il vento-21.jpg
oltre il vento-22.jpg
oltre il vento-23.jpg
oltre il vento-24.jpg
oltre il vento-25.jpg
oltre il vento-26.jpg
oltre il vento-27.jpg
oltre il vento-28.jpg
living simple-1.jpg
living simple-11.jpg
oltre il vento-29.jpg

Vanuatu: un arcipelago di 82 isole, abitato da poco piu' di 200 mila persone, purtroppo noto alle cronache solo per cicloni e perchè avamposto del cambiamento climatico che rischia di rimanere sommerso dall'Oceano. Vittime del blackbirding, il rapimento di uomini e donne ridotti in schiavitu' in Australia, poi colonizzati da Inglesi e Francesi, quindi occupati dagli Stati Uniti nella seconda guerra mondiale con basi militari, gli abitanti di Vanuatu sono riusciti negli anni a mantenere viva e a difendere una cultura unica e preziosa.

Il Bishlama, la lingua ufficiale del paese, racchiude la semplicita' e la visione di un popolo che resiste: non esiste condizionale, solo presente, passato e futuro. E' un'economia dei sentimenti, quella che muove la vita quotidiana, fatta di gesti di cura ed essenzialita'.

Oltre il vento è un progetto che vuole raccontare un paese attraverso alcuni volti delle persone che lo abitano, perchè Vanuatu non sia solo una costa lungo la barriera corallina, un punto nella mappa a rischio di sparizione a causa del cambiamento climatico, ma possa essere conosciuto per la ricchezza e varietà culturale.

show thumbnails